Monte Festa

dalla Sella di Interneppo

 

La salita che porta al Monte Festa regala panorami suggestivi sul Lago di Cavazzo e sulla cima potrete visitare il Forte di Monte Festa, una delle più importanti opere militari del Friuli Venezia Giulia.

monte-festa

Monte Festa

La salita al Monte Festa è un’escursione che fa tutti felici! È adatto sia a chi ama le passeggiate nella natura e i panorami mozzafiato, sia a chi è interessato alla cultura e ai resti della Grande Guerra. Questo sentiero infatti regala bellissimi scorci sul Lago di Cavazzo e in cima al Monte Festa è possibile visitare il Forte del Monte Festa.

Il Forte del Monte Festa è una delle opere militari italiane più importanti di inizio ‘900, costruito per rinforzare il confine orientale dell’allora Regno d’Italia. È possibile visitare i ruderi delle caserme, due gallerie, le batterie che ospitavano i cannoni e i resti della teleferica che collegava il Monte Festa ad Amaro. È possibile visitare anche l’interno del forte e grazie al museo permanente potrete approfondire le vicende che lo hanno visto protagonista.

monte-festa
monte-festa
monte-festa

Leggi tutti i nostri articoli su sentieri & passeggiate in Friuli Venezia Giulia

Il sentiero

monte-festa

La partenza del sentiero è la Sella di Interneppo, dove è possibile anche parcheggiare l’auto (questo il punto esatto: 
https://goo.gl/maps/b65yLJrBUMmieoG46). Qui troverete un bivio: a destra l’indicazione per il Monte San Simeone, a sinistra l’indicazione per il Monte Festa. La salita al Monte Festa può avvenire o percorrendo la vecchia strada militare (una comoda e larga carrareccia) oppure il sentiero CAI 838 che risulta tuttavia maggiormente ripido. Naturalmente la strada non è percorribile in auto ma entrambi i percorsi devono essere effettuati a piedi! 

Per arrivare alla cima del Monte Festa noi abbiamo impiegato 3 ore: non essendoci punti di ristoro vi consigliamo il pranzo al sacco e di portare con voi molta acqua.

Se decidete di percorrere la strada militare, il sentiero sarà sempre asfaltato o ghiaioso e senza particolari difficoltà a parte la salita. In alcuni punti si può già scorgere il panorama sul Lago di Cavazzo, che tuttavia non sarà paragonabile a quello che avrete raggiunta la cima! 

Circa a metà percorso troverete il Belvedere Tucjar, il primo punto panoramico sul lago, e circa a 3/4 del percorso troverete una fontana con acqua potabile, ma noi l’abbiamo trovata purtroppo chiusa. 

Capirete di essere quasi arrivati quando troverete i resti delle caserme militari. Successivamente, la prima struttura visibile del forte sarà la batteria esterna. Vi consigliamo di salire sul tetto per ammirare il famoso panorama sul Lago di Cavazzo e sulle vallate circostanti!

Informazioni importanti

  • potete scegliere tra la vecchia strada militare e il sentiero CAI 838
  • la strada militare non è percorribile in auto
  • non ci sono punti di ristoro
  • c’è una fontana circa a metà percorso, ma noi l’abbiamo trovata non funzionante 
monte-festa-belvedere
monte-festa
monte-festa

dislivello in salita (metri)

quota massima (metri)

quota minima (metri)

tempo di percorrenza (ore)

lunghezza (km)

  • difficoltà

Potrebbe interessarti anche…

Fontanone di Goriuda

Fontanone di Goriuda

Fontanone di Goriuda spettacolare cascata in Val Raccolana Il Fontanone di Goriuda è una spettacolare cascata di 80 metri che si trova in Val Raccolana, vicino a Chiusaforte. Raggiungilo assieme a noi!Fontanone di GoriudaIl Fontanone di Goriuda è una spettacolare...

leggi tutto

Ultimi articoli

Polcenigo

Polcenigo

Polcenigo uno dei Borghi più Belli d'Italia Polcenigo è un meraviglioso borgo caratterizzato dalla presenza delle acque. Si trova infatti tra le Sorgenti del Livenza e la sorgente del Gorgazzo. Dal 2001 tra i Borghi più Belli d’Italia. Visitalo assieme a noi!...

leggi tutto

Non perderti nulla!